MESSINA. Recuperare le vecchie scuole chiuse e abbandonate affittandole a chi vorrà riutilizzarle partecipando alla manifestazione di interesse: è l’iniziativa dell’amministrazione che fa seguito alla delibera di giunta proposta e approvata alla fine dello scorso anno. L’obiettivo è quello di realizzare interventi di manutenzione e messa a norma e, infine di gestione degli stabili, affidandoli a terzi e incassando le quote della locazione da parte di chi ne prenderà in carica gli interventi. Nella lista delle scuole intercettate dalla Giunta rientrano ventisette istituti fra elementari, medie e materne sparsi in tutta la città, da nord a sud, compresi quelli dei villaggi collinari e rivieraschi. A suscitare perplessità tuttavia la presenza in elenco (vedi foto) di alcune scuole che la vecchia Amministrazione comunale aveva assegnato ad alcuni cittadini per sopperire all’emergenza abitativa e che risultano, qui, invece, categorizzate come “occupazioni abusive”.

La delibera della giunta rileva come occupati abusivamente infatti, i plessi delle scuole Elementare di Paradiso (plesso vecchio), Elementare di Catarratti in via Comunale Bisconte, e materna di S. Lucia Sopra Contesse. Fatta eccezione per la Elementare di Catarratti (plesso nuovo) che, nella delibera, risulta assegnata a una famiglia Rom, non viene fra queste contrassegnate la Ex Ugo Foscolo di via Palermo dove attualmente dovrebbero risiedere alcune famiglie di cui manca menzione. Più volte l’Unione Inquilini è intervenuta, infatti, a segnalare la condizione di disagio in cui, soprattutto nell’istituto della via Palermo, vertevano i destinatari della struttura.

Ecco l’elenco delle scuole che possono essere prese in gestione:

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments