GINOSTRA – Cassetti dell’immondizia divelti e svuotati dalle onde. Succede a Ginostra, frazione di Stromboli, dove ieri mattina gli abitanti hanno trovato l’immondizia galleggiante nell’acqua vicino al molo: “Un disastro annunciato”, lo definisce Gianluca Giuffrè, di Ginostra, che aveva presentato degli esposti denunciando il pericolo che accadesse esattamente quello che è avvenuto nella nottata di oggi: “troppo vicino al mare, col maltempo il rischio è che finiscano in mare”, aveva detto e così è stato. In un lembo di terriccio e sabbia all’interno del molo: è qui infatti che l’Amministrazione comunale, che per Ginostra fa capo a Lipari, ha deciso di concentrare i cassonetti per l’immondizia. Dallo scorso 22 luglio i rifiuti degli abitanti vengono accatastati in questa zona, nei cassonetti, per poi essere trasportati con la nave: “Per fortuna la nave è stata qui solo 4 giorni fa, e i cassonetti non erano pieni – ha continuato Giuffrè -. Ma ci sono periodi in cui arriviamo fino a 300 sacchi di immondizia che oggi potevano essere tutti in mare”. Poco dopo aver attivato questo sistema di raccolta, infatti, Giuffrè, assieme ad altri abitanti dell’isola aveva presentato degli esposti alle autorità: “Un po’ a tutti, alla procura alla Capitaneria di porto di Milazzo e Lipari, al Noe, All’Asp: nessuno c’ha risposto. Ma noi lo sapevamo che poteva succedere, avevamo detto con chiarezza che il mare avrebbe potuto trascinare via l’immondizia causando un danno ambientale e nessuno c’ha dato retta”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments