MESSINA. Due scosse di terremoto di 3.5  e 3.0gradi richter sono state registrate poco dopo mezzogiorno nell’arcipelago delle Eolie, nel mare tra le isole di Alicudi e Filicudi. La scosse,  avvenute ad una profondità di 8,7 km, sono state avvertite dalla popolazione, ma non hanno causato alcun danno.

Nelle isole Eolie, territorio spesso interessato da fenomeni sismici, è in corso un piccolo sciame di terremoti: da capodanno ad oggi, infatti, si sono verificate sei scosse. Oltre a quelle di oggi, ce ne sono state quattro, molto vicine, nello specchio di mare al largo di Milazzo e Barcellona. La più forte delle quali è stata di 2.8 gradi richter, non avvertita dalla popolazione. Sulla terraferma, invece, a Terme Vigliatore se ne è registrata una molto debole, da 1,6 gradi richter.

Le scosse (nella foto quelle registrate negli ultimi due giorni), sono perfettamente in asse con quelle che da qualche mese imperversano nei paesi pedemontani ai piedi dell’Etna, tra Bronte, Paternò, Adrano, Randazzo e Zafferana.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments