PALERMO. Prosegue in Sicilia la campagna delle vaccinazioni nei 65 punti predisposti dalla Regione. Continuano infatti ad arrivare le prenotazioni da parte dei cinquantenni per ricevere il siero: Astrazeneca, su base volontaria, per i soggetti senza patologie; per i fragili restano invece disponibili Pfizer e Moderna.
Va avanti anche la vaccinazione di massa nelle isole minori che si completerà con Lipari venerdì 14 maggio. Intanto si stanno predisponendo le procedure per la vaccinazione di massa anche nei piccoli comuni montani: si inizierà con quelli al di sotto dei mille abitanti, 32 in tutto, 24 in provincia di Messina: Alì, Antillo, Basicò, Casalvecchio Siculo, Condrò, Floresta, Forza d’Agrò, Frazzanò, Gallodoro, Leni, Limina, Malfa, Malvagna, Mandanici, Mirto, Moio Alcantara, Mongiuffi Melia, Motta Camastra, Motta d’Affermo, Reitano, Roccafiorita, Roccella Valdemone, Santa Marina Salina e Tripi.

Gli altri comuni montani sull’Isola saranno: Comitini (Agrigento), Bompensiere (Caltanissetta), Sperlinga (Enna), Cassaro (Siracusa) e per la provincia di Palermo, Campofelice di Fitalia, Santa Cristina Gela, Scillato, Sclafani Bagni.

In arrivo oggi 160mila dosi di Pfizer da Roma, mentre restano comunque regolari gli approvigionamenti dei vaccini sull’isola.
Complessivamente nei frigoriferi degli hub siciliani ci sono 290 mila dosi di siero antiCovid.
Entro domenica 16 maggio saranno infine ultimati i lavori nei 20 nuovi Centri vaccinali che la Protezione civile regionale ha allestito in Sicilia e che saranno aperti a Messina città, Taormina, Lipari e Brolo. Nel resto della Sicilia gli altri hub saranno distribuiti tra Palermo città, a Bagheria, Cefalù e Misilmeri, nel Palermitano; ad Acireale, Sant’Agata Li Battiati, Misterbianco e Caltagirone, nel Catanese. Nuovo Centro anche a Gela, in provincia di Caltanissetta; a Sciacca (Agrigento), Alcamo e Partanna, in provincia di Trapani; Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano.
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments