Il comunicato della questura: “Con riferimento al video (non pubblicato da Lettera Emme, ndr), alle immagini ed ai relativi articoli di stampa odierni che hanno dato ampio risalto ad una corsa clandestina di cavalli che si sarebbe svolta nei giorni scorsi nel quartiere Giostra di Messina, per come facilmente accertato, appare evidente che trattasi di materiale risalente al mese di settembre 2015. In quel periodo erano in corso diverse indagini confluite poi in importanti operazioni di polizia che hanno portato all’arresto di numerosi pregiudicati e disarticolato organizzazioni criminali operanti anche in detto quartiere Giostra le quali lucravano, tra le altre cose, sulle corse clandestine di cavalli”.

Il video è dunque vecchio, sulla circostanza della corsa avvenuta giovedì, invece, sono in corso accertamenti. 

Il presidente del V quartiere, Santino Morabito smentisce la circostanza: “Per quanto mi risulta non ci sono allo stato evidenze che la corsa di giovedì sia avvenuta”.

La corsa di giovedì era stata denunciata da Enrico Rizzipresidente Nazionale del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali“Mi chiedo dove sia l’ordine pubblico in questa cittàCome sia possibile che un vero e proprio esercito di scooter faccia da volano alle corse clandestine di cavalli senza che nessuna autorità se ne accorga. Corsa svolta sempre nella stessa strada, in pieno centro. Sto inviando una nota a questore e prefetto. Mi aspetto da loro una reazione durissima, ma non solo a parole, bensì con fatti concreti, perché non è in gioco solo il benessere dei poveri cavalli, ma anche i guadagni illeciti della criminalità organizzata che vive di questo. Esattamente, oggi, a Messina lo Stato non esiste”.

Di seguito la canzone neomelodica dedicata ad uno dei più amati cavalli di Giostra, “Curri
Adrenalina”. Video (come si evince da youtube) del 2015.

Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments