PALERMO. Uso obbligatorio delle mascherine quando si è tra estranei, registrazione e tamponi rapidi per chi proviene dall’estero, controlli periodici sul personale sanitario e sui soggetti cosiddetti fragili, oltre ai divieti di assembramento. Sono le ulteriori misure di prevenzione contenute nella nuova ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che entra in vigore oggi e sarà valida fino al 30 ottobre.

In base alla nuova normativa ogni cittadino, al di sopra dei 6 anni ha l’obbligo di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità quando si è fuori casa. Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti. Si è dispensati solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi. Sono esclusi dall’obbligo di utilizzo in modo continuativo coloro che svolgono attività motoria intensa, a condizione che il distanziamento interpersonale possa essere mantenuto, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività.

Nella giornata di ieri i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia sono stati 163. Salgono così a 2787 i contagiati, mentre sono 309 i ricoverati in ospedale e 16 i pazienti in terapia intensiva, a fronte dei 293 in regime di ricovero ordinario. Molto alto il numero dei tamponi eseguiti: ben 6.115.

Nelle ultime 24 ore (i dati sono aggiornati alle ore 18 di ieri pomeriggio) si registrano una nuova vittima (310 in totale) e 118 guariti.

Sul fronte della distribuzione territoriale, a Palermo i nuovi positivi sono 92 (fra cui due migranti ospiti a Lampedusa). Seguono Catania e Siracusa ciascuna delle quali con 24 casi, 12 sono i nuovi positivi a Trapani, 5 a Messina, 4 a Caltanissetta, uno ciascuno ad Agrigento e Ragusa.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments