ROMA. Dal prossimo 1 aprile l’Italia non sarà più in stato di emergenza Covid. A comunicarlo a fine febbraio il presidente del consiglio Mario Draghi che lo scorso 18 marzo ha presentato il programma per la nuova fase di ripresa che vede come prima data importante proprio il primo giorno di aprile.

Cosa cambierà? Con l’uscita della nazione dallo stato di emergenza decadono il Comitato tecnico scientifico e la struttura del Commissario straordinario Francesco Figliuolo. Al loro posto dovrebbe essere creata un’ unità operativa ad hoc che sarà attiva fino al 31 dicembre e che servirà ad accompagnare il periodo transitorio e completare la campagna vaccinale. Anche il sistema dei colori verrà definitivamente abrogato, ma il monitoraggio proseguirà.

Dall’1 aprile poi termina l’obbligo di Super Green pass sui luoghi di lavoro per gli over 50. Non è più prevista la sospensione per chi non ha ricevuto tre dosi di vaccino ma resta la multa, perché chi ha superato i 50 anni deve comunque essere in possesso del green pass base (che si ottiene anche solo con due dosi, un tampone o dopo la positività).

Stop al certificato verde anche sui bus ed in generale sui mezzi di trasporto pubblico locale, dove però proseguirà l’obbligo di indossare le mascherine fino al 30 aprile. Il green pass base non sarà più necessario neanche per entrare in uffici pubblici, negozi, banche, poste o nei tabacchini. Mentre nei ristoranti all’aperto non sarà più prevista l’esibizione di alcun certificato. Solo per i turisti stranieri cadrà anticipatamente l’obbligo del pass rafforzato nei ristoranti.

Dal primo aprile decade ovunque il limite alle capienze nelle strutture e dunque anche negli stadi, dove sarà possibile occupare il 100% dei posti e per accedere sarà richiesto il green pass base.

Dal primo aprile stop anche alle quarantene da contatto con un caso positivo al Covid, anche per i non vaccinati. A restare in autoisolamento da quella solo chi ha contratto il virus mentre chiunque abbia avuto un contatto dovrà applicare il regime dell’ autosorveglianza, indossando la mascherina Ffp2. Non ci sarà più quindi distinzione tra vaccinati e non vaccinati come ora.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments