MESSINA. Torna ufficialmente il tram nelle giornate festive e domenicali dopo la recente e temporanea soppressione (che aveva suscitato parecchi malumori). A comunicarlo è la stessa Atm sul sito web dell’azienda trasporti: “Si comunica agli utenti che a partire da giorno 08-12-2018 – si legge – nelle giornate domenicali e festive il servizio tranviario verrà espletato con N. 3 tram con frequenza di 30 minuti». Non è specificato tuttavia se il servizio proseguirà, seppur in forma ridotta rispetto ai feriali, anche dopo il 6 gennaio o se verrà garantito solo nel periodo delle festività natalizie (nello stesso periodo, a Catania, l’uso dei mezzi pubblici sarà totalmente gratuito nel corso dei weekend).

La decisione dell’Atm, già comunque annunciata tempo fa, è l’ennesimo cambiamento in atto per ciò che concerne il tram, finito a più riprese nel mirino dell’Amministrazione già a partire dalla campagna elettorale, quando il sindaco Cateno De Luca prospettò la futura soppressione della linea tranviaria. Una decisione via via rimodulata nel tempo che ha portato adesso a un nuovo dietrofront.

“Abbiamo di fatto un primo passo indietro di “buon senso” riattivando solo tre vetture del tram su sei la domenica con i problemi di viabilità legata alle festività e alle isole pedonali. – commenta Michele Barresi, responsabile regionale Mobilità della Uiltrasporti Sicilia – Servirebbe al contrario potenziare il servizio pubblico, e, magari, a chieder la luna, fare come Amat, azienda pubblica di trasporto di Catania che pur non versando in buone condizioni economiche e con un comune in dissesto conclamato, hanno introdotto per tutto il periodo Natalizio la gratuità per l’uso dei servizi pubblici di trasporto bei fine settimana. Non serve abitare in Norvegia, basta avere la cultura del trasporto per capire dove e come investire nei servizi”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments