MESSINA. Trentasette milioni di euro di investimenti per il Comune di Messina da destinare allo sviluppo e al sostegno alla competitività delle imprese, per l’efficentamento energetico degli edifici pubblici (impiego di fonti di energia rinnovabile), per la messa in sicurezza di territori a rischio idrogeologico (e in maniera particolare dei torrenti), per la dotazione di mezzi e attrezzature alla protezione civile e per altri servizi mirati a beneficio della città.

I fondi per l’attuazione dell’ Agenda Urbana ITI 2014-2020 (33 milioni e mezzo) sono stati sbloccati grazie a una convenzione tra il Dipartimento Programmazione della Regione Sicilia e il Comune di Messina in ottemperanza al Reg. (UE) n. 1301/13 art. 17. La firma della Convenzione, approvata ieri durante una riunione di Giunta, da il via agli Investimenti previsti nel quadro finanziario approvato.

«Una riserva ulteriore del 10% pari a € 3.729,868 verrà investita nel settore che registrerà la migliore performance in termini di avanzamento fisico e finanziario», ha spiegato sulla sua pagina Facebook il sindaco Cateno De Luca che ne ha dato così notizia. 

Fra gli investimenti previsti anche quelli per strutture per l’infanzia (gli asili nido) e per gli anziani (Casa Serena), interventi di potenziamento del patrimonio e per il sistema di trasporto intelligente (cioè sensori per i parcheggi intelligenti e inomobilità). Previsto anche un finanziamento da 4 milioni e 500 mila euro per il rinnovo materiale rotabile e l’impiego di mezzi a basso impatto ambientale, cioè, nello specifico, per la fornitura di autobus elettrici.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments