MESSINA. Presentata un’interrogazione parlamentare al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, con prima firmataria la deputata messinese Angela Raffa, affinché non si ripetano più i fatti dell’1 giugno scorso, quando a causa del passaggio di una nave nel porto l’aliscafo dovette ritardare e tutti i viaggiatori persero la coincidenza con il treno Freccia. “Tra l’altro la scarsità di treni che dal sud permettono di raggiungere in tempi veloci il centro Italia, acuisce ancora di più i disagi dei viaggiatori siciliani”, si legge in una nota.

“La continuità territoriale – dichiara la deputata messinese Angela Raffa – deve essere considerato un diritto preminente. Mi aspetto collaborazione e buon senso da parte di tutti per trovare una soluzione, anche normativa se necessario, per superare questa problematica.”.

“Oggi viaggiare è diventata una necessità assolutamente normale, spesso di routine, sopratutto per lavoro. Pensare che per farlo si debbano incrociare le dita e sperare che non passi nessuna nave di stazza grande a fare perdere le coincidenze, non è più compatibile con le esigenze della vita e del lavoro del mondo odierno”.

La deputata, infatti, chiede se siano già allo studio soluzioni per permettere delle deroghe al sistema delle precedenze dei mezzi navali all’interno dell’area portuale dello Stretto di Messina, garantendo in maniera sostanziale il preminente diritto alla mobilità delle persone tra la Sicilia e il continente; e se si attiverà, per quanto di competenza, affinché le società Blujet e Trenitalia, entrambe del gruppo Ferrovie dello Stato italiane, si coordinino per garantire un efficiente servizio di continuità territoriale.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments