MESSINA. A seguito della dichiarazione dello stato di crisi dell’Istituto Don Orione da parte della cooperativa “Faro 85”, che ha anche convocato un’assemblea dei soci per il 26 giugno, la “Fiadel” è intervenuta chiedendo una convocazione urgente al prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, per discutere la vertenza.

“Ai sensi dell’articolo 17 del regolamento interno della cooperativa – scrive la dirigente del sidacato autonomo, Clara Crocè – Le chiediamo l’apertura di un tavolo di confronto con tutte le parti in causa, finalizzato al superamento della dichiarazione dello stato di crisi aziendale”.

Nella nota, Crocè si dichiara fortemente preoccupata e sottolinea che “il centro socio-riabilitativo residenziale ospita disabili gravi”. Indispensabile quindi la convocazione di tutte le parti in causa: presidente della cooperativa (al quale la “Fiadel” ha chiesto di rinviare l’assemblea proprio in considerazione della richiesta di convocazione inviata alla Prefettura), il direttore generale dell’Asp 5 e il sindaco di Messina Cateno De Luca.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments