MESSINA. Il 2 e il 3 giugno resteranno aperte le attività commerciali della città, fra parrucchieri, barbieri, negozi di abbigliamento e altre categorie, che potranno recuperare, almeno in parte, il “tempo perduto” a causa della pandemia e delle restrizioni imposte dalle misure dei contenimento del virus. Soddisfatte Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato Im-prese, C.N.A e Confimprese Italia, che ringraziano l’Amministrazione comunale e il Consiglio anche per la delibera con la quale sono state recepite le esenzioni del pagamento del canone per il suolo pubblico stabilite dal Governo Italiano, con un ulteriore estensione di due mesi, ossia fino al prossimo 31 dicembre. Apprezzato, da parte delle sigle sindacali, anche lo “stop” al divieto di vendita per i pubblici esercizi delle bevande da asporto.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments