MESSINA. Sono tornati conformi ai parametri normali i risultati delle analisi sui campioni d’acqua prelevata a Santo Stefano Medio, sabato scorso, dopo un mese dall’annuncio dell’Amam in cui ne sconsigliava l’utilizzo . L’acqua distribuita in rete nel villaggio della zona sud è dunque di nuovo potabile.

L’inconveniente era sorto il 28 ottobre, quando all’Amam era stata segnalata, da numerosi utenti, la presenza di acqua torbida a S. Stefano medio e S. Margherita. Per questo i tecnici della partecipata che si occupa dell’acquedotto avevano avviato gli accertamenti sul posto per risalire all’origine del fenomeno riscontrato, molto probabilmente legato alle forti piogge di fine ottobre.

Dopo un mese, la situazione è tornata alla normalità.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments