MESSINA. Mancano pochi giorni all’inizio delle attività legate al Maggio dei Libri, campagna nazionale che invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, ma per la città di Messina ancora nessuno ha presentato la domanda di partecipazione. Fino allo scorso anno era stato anche l’assessorato alla Cultura a programmare le attività legate alla manifestazione che coinvolge tutta l’Italia ogni anno, ma per l’edizione del 2019 ancora tutto tace.

«Abbiamo mandato una mail ma ancora non abbiamo ricevuto una risposta», spiega l’Assessore alla cultura Enzo Trimarchi il cui obiettivo è più ambizioso della sola partecipazione al cartellone degli eventi della manifestazione. «Vorremmo riproporre, come a Torino, una Fiera del Libro messinese, senza metterci in concorrenza con loro, certamente, ma per sponsorizzare la nostra città per i messinesi in particolare», ha spiegato. «Manca ancora l’accordo fra le quattro case editrici che ho già contattato ma che devono convincersi a investire sull’evento. Se non riusciamo in tempi brevi a inserirci nel Maggio dei libri, comunque proveremo a organizzare questo evento nel corso delle prossime settimane».

Se il trend regionale premia la Sicilia (regione dove resta comunque basso il numero di lettori) mettendola al secondo posto, dopo l’Emilia Romagna, per numero di manifestazioni organizzate nell’ambito dell’evento, è  tuttavia negativo il confronto con la provincia di Messina, dove attualmente, secondo la programmazione ufficiale in corso di composizione, sono soltanto sei i comuni aderenti: Gioiosa MareaFrancavilla di SiciliaSanto Stefano di Camastra, Castroreale Santa Lucia del Mela.

L’auspicio è che le associazioni e le voci di chi vorrà prender parte all’iniziativa stiano presentando i programmi in questi giorni. Per partecipare, infatti, non è previsto un termine, ma basta soltanto registrarsi al sito e presentare il proprio programma. Quest’anno sono quattro i percorsi proposti  dal Centro per il libro e la lettura: Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (2 maggio 1519); Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger; Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi e Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments