Archivi della categoria: Homo Sum

Francesco Carini è l’autore del blog “Homo Sum” (https://www.homosum.it). Giornalista pubblicista, si è interessato si da giovanissimo a tematiche come la mafia e i diritti. Appassionato e studioso di cinema, lo ritiene il mezzo più potente per spiegare la realtà.

  di Francesco Carini. Dal blog Homo Sum   Anche se non si tratta di calunnia nel senso giuridico con cui lo si intende in Italia oggi, l’aria tratta dal primo atto dell’opera Il barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini è straordinariamente attuale, soprattutto considerando il meccanismo in grado di scatenare attraverso il web e i social (ma non solo) “fango virtuale” con cui si può ridicolizzare, distruggere la reputazione e, spesso, la vita di individui o gruppi, in particolare … Continua a leggere Fango virtuale, diffamazione e odio: un fenomeno grave che può essere contrastato. Parola alla giurista »

  di Francesco Carini. Dal blog Homo Sum […] qui non siamo a Parigi, non siamo a Berkeley, non siamo a Woodstock e nemmeno all’isola di Wight… Qui siamo a Cinisi, in Sicilia, dove non aspettano altro che il nostro disimpegno, il rientro nella vita privata […]. Ma non voglio fare tutto da solo, bisogna che ognuno di noi ritorni al lavoro che ha sempre fatto, cioè … Continua a leggere Perché Peppino Impastato è un simbolo e “I cento passi” un film da vedere e rivedere »

  di Francesco Carini – Homo Sum Qui il link all’articolo pubblicato su Homo Sum e qui la mission del progetto.   […] Quanti ragazzi poveri ti invidiano, loro che avrebbero voglia di studiare, ma a cui Dio non ha dato il necessario, non solo per studiare, ma molte volte, neanche per sfamarsi. […] Torna agli studi caro Giovanni, e vi troverai tutti i beni possibili […]. (Cit. Antonio … Continua a leggere Gramsci e la fede nello studio: un esempio per i giovani e i rottamatori dei diritti sociali »

  di Francesco Carini – Homo Sum Qui il link all’articolo pubblicato su Homo Sum e qui la mission del progetto.   La Resistenza italiana ha avuto un ruolo tutt’altro che insignificante per la vittoria alleata. Le bande armate che hanno fatto la Resistenza al Nord, occupando le valli e le colline, bloccando vie di comunicazione, liberando e governando per mesi interi territori, rendendo la vita difficile ai presidi tedeschi e fascisti, sono arrivate in certi momenti … Continua a leggere Il rischio che il 25 aprile diventi un tabù. Riscopriamo i valori della Resistenza: parola allo storico »