Torregrotta, fermato dai Carabinieri mentre scardinava il portone di casa della madre

La donna di recente lo aveva denunciato per una serie di maltrattamenti finalizzati ad ottenere somme di denaro. Il 35enne, visto l'intervento dei militari,si è poi scagliato anche contro le forze dell'ordine

 

MESSINA. Tentava di scardinare il portone di casa della madre che, di recente, lo aveva denunciato per una serie di maltrattamenti finalizzati ad ottenere somme di denaro, ma è stato fermato prima di entrare nell’abitazione del comune di Torregrotta dai Carabinieri della stazione di Monforte San Giorgio, che pertanto hanno arrestato venerdì sera il 35enne F.N. ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali e danneggiamento nei confronti della donna.

La richiesta di intervento è pervenuta sul numero unico di emergenza “112 NUE”, permettendo ai militari di sorprendere l’uomo e impedendogli l’ingresso nell’abitazione.

Alla vista delle forze dell’ordine, F.N. si scagliava contro gli stessi tentando di sottrarsi al controllo, ma veniva arrestato in flagranza di reato in quanto ritenuto responsabile dei reati di maltrattamento in famiglia, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa Circondariale di Messina – Gazzi, in attesta di comparire davanti al Giudice per l’udienza di convalida.

Lascia un commento

avatar
400