Ruba un giubbotto e una camicia, agli arresti domiciliari un quarantenne messinese

L'uomo è stato notato dai poliziotti mentre nel tardo pomeriggio di ieri si allontanava repentinamente da un grande magazzino in centro città. I successivi controlli all’interno del negozio hanno confermato il furto appena commesso

 

MESSINA. Aveva appena rubato un giubbotto e una camicia da un grande magazzino in centro città, ma è stato notato dai poliziotti mentre si allontanava repentinamente. Si tratta del quarantenne messinese Francesco Casbarro, resosi responsabile del reato di furto aggravato e arrestato ieri dalle Volanti.

Il furto è avvenuto ieri pomeriggio, intorno alle 18.30, quando i poliziotti impegnati nel servizio di controllo del territorio, si sono insospettiti dell’uomo che, vistosi scoperto ha tentato la fuga cercando di confondersi tra i passanti ma è stato velocemente individuato e raggiunto. Dal controllo è emerso che il quarantenne aveva indosso un piumino appena trafugato con ancora il cartellino di vendita attaccato.

Pertanto, il quarantenne è stato sottoposto a perquisizione personale, a seguito della quale i poliziotti trovavano celate sotto il giubbotto rubato anche una camicia, anch’essa ancora con il cartellino di vendita attaccato e, nella tasca, una pinza tronchese, con punte affilate, che verosimilmente era stata utilizzata per asportare i dispositivi di sicurezza antitaccheggio.

I successivi riscontri all’interno del grande magazzino hanno confermato il furto appena commesso. Nei camerini di prova, infatti, venivano rinvenute le placche antitaccheggio recise. L’uomo, con numerosi precedenti di polizia per furto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per stamani.

Lascia un commento

avatar
400