Lavori al torrente Bisconte – Cataratti, nuove misure per agevolare la viabilità

Le disposizioni integrate nell'ordinanza: due semafori e il doppio senso di marcia in via Polveriera, divieto di sosta sul controviale Camaro e l'area esterna della scuola La Pira come parcheggio per i residenti

 

MESSINA. Le criticità derivate dall’avvio dei lavori di riqualificazione del Torrente Bisconte – Catarratti verranno risolte attraverso una integrazione dell’Ordinanza già emessa, che prevede: l’istituzione del doppio senso di marcia in via Polveriera, l’istituzione del divieto di sosta su ambo i lati di parte del controviale Camaro, l’istituzione del divieto di transito per gli autocarri in via Polveriera e la destinazione dell’area esterna della scuola La Pira a parcheggio per i residenti.

È quanto è emerso durante un Tavolo Tecnico convocato dall’ingegnere Armando Mellini, Rup del progetto, su richiesta del Presidente della Terza Circoscrizione Lino Cucè, e a cui erano presenti il sindaco Cateno De Luca, il vicesindaco Salvatore Mondello, gli assessori Massimiliano Minutoli e Dafne Musolino, i consiglieri Alessandro Cacciotto, Alessandro Geraci, Giovanni Carbone, Andrea Soffli, Nunzio Signorino, il consigliere comunale Libero Gioveni, i professori Piero Chillè e Josè Gambino e il D.L. Capizzi.

L’integrazione, decisa “dopo un confronto articolato ed ispirato ad una volontà costruttiva da parte di tutti i partecipanti”, si legge sulla pagina Facebook del sindaco, nel dettaglio prevede, in via Polveriera, anche il divieto di sosta nel tratto compreso tra i due impianti semaforici, uno a monte e uno a valle, aggiunti per regolare il traffico.

Il divieto di sosta, invece, vigerà per un tratto di 30 metri a monte e a valle sul controviale Camaro, “al fine di agevolare l’immissione degli automezzi e spostare i cassonetti”, spiega il primo cittadino.

Infine, “oltre alle superiori misure di viabilità, si provvederà alla verifica e irrobustimento della passerella di via Nicosia”, conclude De Luca

Fra le richieste della circoscrizione, anche la messa in sicurezza della frana in Via Militare e il passaggio sul torrente in via Nicosia (presentate dal consigliere Geraci), il ripristino di tutte le lamiere che recintano l’area sbaraccata di via Caltanissetta, un maggior presidio dei vigili urbani e un aumento di corse dell’Atm nelle ore mattutine.

 

Lascia un commento

avatar
400