Il Ciak degli Ambasciatori Del Gusto al Film Fest 

Omaggio a Marchesi e Torrone Gelato così gli Ambasciatori Del Gusto messinesi lo chef Pasquale Caliri del Marina Del Nettuno ed il pastry chef Lillo Freni dell’omonima pasticceria, hanno firmato il loro intervento al Ciak Film Fest all’interno del Palacultura. «Il cinema è tra quelle forme d’arte visual che corrono di pari passo col mondo della gastrononomia, l’approccio moderno del cibo si fa sempre più estetico perché anche attraverso la visione si raggiunge l’emozione – ha detto chef Caliri – dinanzi ad una giuria composta anche dai giovanissimi partecipanti alla kermesse»

Un richiamo all’arte quindi, anche pittorica, con un piatto che omaggia il suo maestro Gualtiero Marchesi: un dripping si salse al pomodoro, pesto e nero di seppia schizzate su una “tela” fatta di passatina di ceci, crostacei e frutti di mare. Il richiamo a Pollock padre della tecnica pittorica che schizza colori sulla tela è stato al centro dell’intervento del cuoco messinese.

Il cooking show si è concluso dolcemente con l’affascinante creazione del torrone gelato. Lillo Freni ha mostrato la sua colata di zucchero fondente e frutta candita richiamando, ancora una volta come il pasticcere ama fare, le più antiche tradizioni della città.

«Siamo sempre pronti come Ambasciatori Del Gusto ad aderire ad ogni iniziativa che serva non solo all’immagine di Messina – ha detto Freni- ma anche contribuire alla prosecuzione di tradizioni non solo dolciarie tipiche del patrimonio siciliano. La presenza dei giovanissimi ( uno studente si è emozionato al sentire il profumo autentico del limone nella sua preparazione) da’ orgoglio e speranza».

La manifestazione ha inteso promuovere il valore formativo del messaggio cinematografico e dallo scorso anno è parte del “Piano Nazionale Cinema per la Scuola” di Miur e Mibac, riconoscimento che inserisce il concorso tra gli eventi più prestigiosi a livello nazionale.

Lo ha ribadito anche il presidente Sergio Bonomo in apertura: “In termini di valenza siamo subito dopo il Giffoni, e il messaggio che vogliamo dare alla città, in condivisione con le istituzioni locali e regionali, è che se si fa rete, ciascuno per la propria competenza, può dare un apporto significativo a questa iniziativa.

Il Ciak Scuola Film Fest avrà dall’edizione conclusiva di quest’anno l’impronta tipica di un festival per adulti, coinvolgendo in masterclass, dibattiti e incontri una serie di professionalità che accrescono ancora di più il valore di questa iniziativa.

Lascia un commento

avatar
400