Detenzione illecita di sostanze stupefacenti, denunciati quattro titolari di negozi

Controlli a tappeto delle forze dell'ordine nelle attività commerciali di città e provincia che vendono prodotti "cannabis light" (ritenuti illegali in base a una sentenza della corte di cassazione dello scorso 30 maggio)

 

MESSINA. Arrivano le prime conseguenze della sentenza della Cassazione che lo scorso 30 maggio ha stabilito che vendere prodotti derivanti dalla cannabis light è un reato. Secondo i giudici della Corte, si tratta infatti di un’attività illecita indipendentemente dal contenuto di Thc (il principio attivo) della merce, sebbene questo non comporti, al meno per ora, la chiusura dei cannabis shop (qui per maggiori info).

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno controllato 6 negozi che vendono prodotti derivanti da piante di canapa (di cui non vengono forniti i nomi) ed hanno denunciato quattro persone, ritenute responsabili di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, gli agenti hanno denunciato in stato di libertà il titolare di un esercizio commerciale, situato nel centro cittadino per aver messo in vendita prodotti del tipo canapa light: all’interno dell’attività i Carabinieri hanno rinvenuto centinaia di confezioni contenenti infiorescenze di canapa indiana, per un peso complessivo di circa un kilogrammo.

Sempre i militari della Stazione di Messina Arcivescovado hanno controllato un altro esercizio commerciale che, per mezzo di un distributore automatico, vendeva confezioni contenenti infiorescenze di canapa indiana, per un peso complessivo di circa 30 grammi e boccette contenenti circa 150 grammi di trinciato e infiorescenze di canapa sativa. Pertanto, anche in questo caso, i Carabinieri hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà del titolare ed al sequestro dei prodotti rinvenuti.

I militari della Stazione di Villafranca Tirrena hanno invece controllato due esercizi commerciali e denunciato i rispettivi titolari poiché all’interno di un negozio sono stati trovati 243 confezioni contenenti infiorescenze di canapa sativa, per un peso complessivo di oltre 300 grammi, nonché due piante, alte oltre un metro, di canapa sativa. Nell’altra attività commerciale, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro decine di confezioni contenenti infiorescenze di canapa sativa, per un peso complessivo di circa 40 grammi.

Al termine dei controlli tutta la sostanza stupefacente è stata sequestrata per essere sottoposta ad analisi di laboratorio. I quattro titolari dei negozi, invece, sono stati deferiti, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Messina, in quanto ritenuti responsabili di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

avatar
400