Torre Faro, il “mistero” dell’isola pedonale sperimentale

Prevista inizialmente per le ultime due settimane di luglio e poi “slittata” al 28 luglio, con molta probabilità non verrà realizzata. Il dirigente alla Viabilità Mario Pizzino: «Abbiamo valutato pro e contro e sono emerse diverse criticità»

 

MESSINA. L’annuncio era stato fatto dal Sindaco Cateno De Luca lo scorso 8 luglio, con il consueto post su Facebook: nelle ultime due settimane di luglio verrà istituita un’isola pedonale sperimentale a Torre Faro, limitata alla fascia oraria serale 18,30/00,30 ed estesa dall’imbocco di via Area Torre fino ad arrivare alla piazza in fondo. A distanza di quindici giorni, dopo uno slittamento della data prevista per l’avvio della sperimentazione (fissata poi per domenica 28 luglio), e alle soglie del mese di agosto, non è però ancora ben chiaro cosa accadrà.

«Non mi risulta che questa soluzione sia andata avanti. Non ho informazioni in merito – spiega il dirigente alla Mobilità Mario Pizzino – Nel corso dell’ultimo incontro abbiamo valutato pro e contro e sono emerse diverse criticità».

Stessa risposta interlocutoria del vicesindaco Salvatore Mondello, che fissa la “deadline” alla prossima domenica, il giorno stesso della presunta inaugurazione. «Ancora non è stata presa alcuna decisione», spiega, lasciando intendere però che molto probabilmente non verrà realizzata. «Incrementeremo i presidi dei Vigili e istituiremo degli stalli blu per i parcheggi a pagamento», spiega. E per la prossima stagione? «In previsione anche del nuovo piano del traffico, stiamo pensando a una ztl, con tanto di varchi elettronici e telecamere».

Lascia un commento

avatar
400