“Dieci, Cento, Mille rapaci”, a Dinnamare per ammirare il volo degli uccelli

Domenica 22 la settima edizione della manifestazione, in un periodo dell'anno in cui è possibile osservare sullo Stretto il passaggio di migliaia di volatili che dall'Africa sub-sahariana raggiungono il nord dell’Europa

 

MESSINA. Domani, martedì 17, alle ore 10.30, nella sala ovale di Palazzo Zanca, sarà presentata la settima edizione di “Dieci, Cento, Mille rapaci sul tuo orizzonte – La magia dello Stretto di Messina”, manifestazione patrocinata dal Comune di Messina, dalla Città Metropolitana di Messina, dai Parchi Regionali dei Nebrodi e delle Madonie, dal Parco Nazionale dell’Aspromonte, da Arpa Sicilia e dalla Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Centro Educazione Ambientale (Cea) Messina onlus, si svolgerà domenica 22, dalle ore 9.30 alle 11.30, nel piazzale del Santuario di Dinnammare, dove saranno illustrate ai partecipanti le modalità di migrazione nello Stretto di Messina in un periodo dell’anno in cui può capitare di assistere al passaggio di 1.000-5.000 rapaci in un giorno. Lo Stretto, insieme al Bosforo e a Gibilterra, rappresenta uno dei tre punti di transito scelti da milioni di uccelli migratori che, ogni primavera, partendo dall’Africa sub- sahariana, affrontano un viaggio di oltre cinquemila chilometri per andare a nidificare nel nord dell’Europa.
Il Falco pecchiaiolo è di gran lunga la specie più comune, seguita dal Falco di Palude e dal Nibbio bruno, ma è possibile osservare anche Cicogne bianche e nere, Aquile Minori, Poiane delle Steppe, Albanelle Minori, Falchi pescatori e Bianconi.

L’iniziativa è inserita tra gli appuntamenti delle “Invasioni digitali 2018”. Invadere un museo, un sito archeologico, un centro storico, condividendo l’esperienza attraverso i social network: da questa semplice idea nascono le #InvasioniDigitali. I luoghi del patrimonio culturale invasi da chiunque voglia far conoscere e valorizzare la bellezza del proprio Paese. Armati di smartphone, macchine fotografiche e videocamere per condividere la propria passione e far conoscere, attraverso il web, il nostro patrimonio. Un urban game utile a fornire una visione differente e collettivamente costruita dei luoghi della cultura, regalando loro nuova vita.

Quattro gli appuntamenti previsti a Messina e nel territorio della Città Metropolitana: oltre alla settima edizione di “10 100 1000 rapaci sul Tuo orizzonte – La magia dello stretto di Messina”, sono in programma le “invasioni digitali” di S. Stefano Medio (domenica 22, dalle ore 16), del Giardino della Farfalle nella Foresta di Camaro (sabato 28, dalle 9) e della Mostra Insecta nel Palazzo Landro Scalisi a Floresta (domenica 29, dalle 9).

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

avatar
400