Palazzo della Provincia

MESSINA. «Grazie all’intervento del Governo nazionale a sostegno delle ex province, la Città Metropolitana di Messina potrà usufruire di 3,3 milioni di euro per la manutenzione di strade e scuole di competenza provinciale». Così, in una nota, i deputati regionali del M5s Valentina Zafarana e Antonio De Luca, che ricordano le scadenze previste per poter ottenere i fondi extraregionali, erogati ai sensi della Legge 30 del 30 dicembre 2018: «È necessario trasmettere il cronoprogramma degli interventi per l’annualità 2020 entro il prossimo 30 giugno».

«Si tratta – commentano – di contributi fondamentali per rimettere in sesto, almeno in parte, le dissestate strade provinciali e gli istituti scolastici del territorio. In totale – proseguono – i fondi messi a disposizione dello Stato, che ha risposto prontamente alle istanze della Sicilia, grazie anche al lavoro del sottosegretario del M5s Alessio Villarosa, ammontano a più di 82 milioni di euro su un totale di 540 milioni in tutta la regione. La Città Metropolitana sfrutti al meglio questa grande possibilità e si attivi nell’immediato, qualora non lo avesse già fatto, con l’espletamento delle procedure».

«Governo e parlamento – spiegano i due deputati Ars – hanno dato attenzione massima ad una vertenza che è frutto di un pasticcio tutto siciliano, ovvero quello della riforma delle province, che non è mai stata completata e che anzi ha provocato un disastro di tipo gestionale per i lavoratori e le competenze delle ex province regionali. Grazie alla legge del 30 Dicembre 2018, quindi alla finanziaria 2019 le nostre province riceveranno una bella iniezione di liquidità (19, 5 milioni di euro per il 2020). Città Metropolitane e province dovranno mandare i programmi di intervento entro il 30 giugno all’assessorato regionale alle autonomie locali. Implicito l’appello agli Enti a fare in fretta», concludono.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments