MESSINA. Sono oltre cinquecento le firme raccolte dalla petizione online “Riapriamo il giardino di Montalto”, lanciata sulla piattaforma online change.org dall’Associazione Puli-Amo Messina a un anno di distanza dalla chiusura al pubblico del parco della Caperrina, riportato a nuova vita dai membri della no profit dopo decenni di abbandono. Lo scorso 31 ottobre, infatti, è stato vietato l’accesso e la manutenzione ordinaria all’Associazione per la paventata realizzazione di un evento a tema halloween, poi mai svoltosi.
“Messina – si legge nella petizione – è una città metropolitana di 230.000 abitanti e con soli 20 cm² di verde per ciascun cittadino. In questa cronica mancanza di spazi di aggregazione, nel 2017 l’Associazione Puli-Amo Messina ha riscoperto, bonificato ed aperto al pubblico un piccolo parco panoramico di circa 3000 mq ai piedi della chiesa di Montalto. Questo giardino, dapprima sconosciuto alla cittadinanza e utilizzato come discarica abusiva, è stato ridonato alla cittadinanza che lentamente ha iniziato ad apprezzarne i sentieri in ciottolato, le numerose essenze arboree e i suggestivi squarci panoramici sullo Stretto. Dal 31 ottobre 2018 questo straordinario bene comune non è più accessibile. Il Giardino di Montalto è stato interdetto all’intera cittadinanza, ripiombando velocemente nel degrado. La vegetazione si è nuovamente impossessata di panchine, ringhiere, sentieri e scalinate. Lì, dove un tempo passeggiavano cittadini e turisti, oggi regna desolazione e abbandono, silenzio e incuria.”
Per chiedere la riapertura del Giardino di Montalto è sufficiente firmare la petizione online cliccando il seguente link: http://chng.it/k447sZsJ
«L’Associazione Puli-Amo Messina – spiegano i volontari – auspica che le istituzioni cui è rivolta la petizione possano dare in tempi celeri risposte concrete e azioni mirate, affinché il Giardino possa finalmente tornare a beneficio di tutti e non di pochi fortunati eletti».
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments