Genovese jr perde pezzi, De Luca li guadagna: Nicoletta D’Angelo passa al Gruppo Misto

La consigliera abbandona polemicamente Ora Messina, "affrancandomi da chi mal cela la propria insipienza umana e politica". Poi un endorsement: "Continuo a valutare le singole delibere proposte dall’amministrazione De Luca, votando quelle che mi convinceranno" (molte, finora)

 

MESSINA. E’ durata un paio di giorni la “chiamata alle armi” di Luigi Genovese al comune di Messina, coronata dalla creazione del gruppo consigliare Ora Sicilia, che si è andato ad aggiungere a Ora Messina e a (grossa parte di) Forza Italia. Perchè nemmeno il tempo di rimettere di tappare la bottiglia di champagne, che è arrivata la prima defezione.

Nicoletta D’Angelo, infatti, ha annunciato il passaggio al gruppo misto. “Prendendo atto di quanto determinatosi in seno al gruppo consiliare Ora Messina e traendone le opportune conseguenze, comunico la decisione di lasciare il suddetto gruppo e formalizzare la mia iscrizione al Gruppo Misto, nell’attesa di più approfondite valutazioni – ha scritto la consigliera – Non avendo interesse ad alimentare sterili polemiche ed affrancandomi da chi, trinceratosi dietro vacui paroloni e altisonanti riferimenti, mal cela la propria insipienza umana e politica (un riferimento volutamente criptico, ndr), mi limito a ricordare che i miei veri riferimenti ed i miei più preziosi alleati sono i messinesi, grazie ai quali, oggi  procedo ancor più motivata, per perseguire quell’obiettivo iniziale che ha animato la mia candidatura e le mie scelte, vale a dire mettermi al servizio della mia città e concorrere a rendere Messina una città migliore, senza pregiudizi o pretestuosi ordini di scuderia”.

Cosa succederà adesso? Che, sulla carta, della corrente che fa capo al deputato regionale fanno parte Salvatore Sorbello, freschissimo capogruppo dell’altrettanto fresco gruppo Ora Sicilia. In Ora Messina rimangono il capogruppo Giandomenico La Fauci e Francesco Pagano, mentre in Forza Italia può contare su Benedetto Vaccarino e Giovanna Crifò, benchè il panorama, soprattutto in questi giorni, sia molto “liquido” e mutevole.

E Nicoletta D’Angelo? Nel comunicato ha espresso particolare simpatia politica nei confronti di Cateno De Luca, praticamente comunicandogli un endorsement: “In riferimento al sindaco De Luca, al netto di alcune esternazioni esasperate ed esasperanti, al netto di taluni comportamenti folkloristici, credo che nessuno, in piena coscienza, possa metterne in discussione l’impegno, la preparazione e la visione strategica – continua – Ha avuto un’ampia apertura di credito da parte dei cittadini che, votandolo, lo hanno scelto come sindaco ed e’ giusto che lo faccia fino a completamento naturale del mandato, dopo di che, com’è giusto che sia, saranno i cittadini a valutarne l’operato confermandolo o bocciandolo. Oggi, in tutta onestà, l’unico avversario credibile di De luca e’  De Luca stesso”.

Un’altra cosa ha detto Nicoletta D’Angelo: “Continuo, quindi, in maniera laica, a valutare le singole delibere proposte dall’amministrazione De Luca, votando quelle che mi convinceranno e cercando di emendare quelle che, a mio parere, meriteranno di essere modificate”. E regalo migliore, all’amministrazione, non poteva farlo, dato che è stata una dei consiglieri che hanno votato più delibere proposte dalla giunta guidata da Cateno De Luca.

Lascia un commento

avatar
400