Violenza sulle donne, al via da stamattina la serie di incontri nelle scuole per sensibilizzare gli studenti

Il primo appuntamento di "Non una di meno" si è tenuto al Liceo Artistico "E. Basile", in preparazione anche del corteo che si terrà a Messina il 23 novembre

MESSINA. Questa mattina, al Liceo Artistico “E. Basile”, si sono svolti i primi incontri di “Non una di Meno” con le studentesse e gli studenti delle scuole di Messina, una serie di eventi che hanno l’obiettivo di sensibilizzare al tema della violenza sulle donne, costruendo la mobilitazione verso il corteo che si terrà a Messina il 23 novembre proprio contro la violenza sulle donne (https://www.facebook.com/events/481926182669441/).

La violenza sulle donne non è un fenomeno avulso dalla società, ma una caratteristica strutturante del sistema patriarcale in cui viviamo. Violenza che viene esercitata nelle forme più disparate. “Noi ragazze e donne di ‘Non Una di Meno-Messina’ abbiamo scelto di entrare a contatto con le scuole perché crediamo che per cambiare la società in cui viviamo, per fare attivare un percorso vero di emancipazione delle donne siciliane, sia necessario partire dai luoghi di formazione. Perché è anche e soprattutto in questi luoghi che si diffondono, si sviluppano e si consolidano gli stereotipi e i modelli culturali contro cui è necessario combattere – afferma Domiziana Giorgianni – Vogliamo, attraverso il dialogo con studentesse e studenti, porre le basi per trasformare questa società che produce diseguaglianza, violenza ed emancipazione fittizia”.

Quelli di oggi sono i primi di una serie di incontri che si terranno in diverse scuole della città. L’inizio di un percorso che continuerà anche dopo il corteo del 23 novembre. Sono già previsti anche altri incontri: l’8 novembre al Liceo Classico “G. La Farina” e l’11 novembre al Liceo Classico “F. Maurolico”, più altri che verranno programmati.

“Invitiamo, dunque, chiunque voglia organizzare un incontro nella sua scuola (direttori scolastici, docenti, studenti) di mandare una mail all’indirizzo nudm.messina@gmail.com“, si legge alla fine della nota.

Lascia un commento

avatar
400