Odissea, ultimo weekend di repliche alle Gole dell’Alcantara

Nel corso del periodo estivo è stata data la possibilità al pubblico di votare per scegliere il lavoro del prossimo anno: in testa per ora Malavoglia e Orlando furioso. Alle piece hanno assistito anche i gruppi di ipovedenti e non vedenti del Centro Helen Keller di Messina

 

MESSINA. Gran finale nelle Gole dell’Alcantara anche per l’Odissea che, dopo il prolungamento delle repliche fino all’otto settembre, sta continuando a riscuotere apprezzamenti da parte del pubblico, segnale che piece teatrali e paesaggi straordinari si arricchiscono vicendevolmente.

“La scelta – ha sottolineato il regista Giovanni Anfuso – di proporre Omero dopo il grande successo ottenuto in questo luogo magico dalla rappresentazione dell’Inferno, si è rivelata corretta. Ma non è stato facile trovare un testo che reggesse il confronto con l’opera dantesca. Ecco perché abbiamo proposto al nostro pubblico di aiutarci a scegliere quello dello spettacolo del prossimo anno tra dieci titoli suggeriti proprio dagli spettatori in questi mesi”.

“Volendo stilare una sorta di classifica provvisoria – ha sottolineato Anfuso – direi che le maggiori preferenze vanno finora a I Malavoglia e all’Orlando furioso. Seguono l’Eneide, il Sogno di una notte di mezz’estate e le Mille e una notte. È possibile votare anche on line tramite Facebook”.

Intanto, all’Odissea di domenica scorsa hanno assistito trenta non vedenti e ipovedenti guidato da Linda Legname, presidente del Centro Helen Keller, la scuola cani-guida di Messina. Linda Legname, dopo aver visto una delle prime repliche insieme con il presidente nazionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Mario Barbuto, ha organizzato la gita alle Gole nell’ambito di un Campo abilitativo dell’Uici.

Lascia un commento

avatar
400