Pista di ghiaccio a Piazza Duomo: l’autorizzazione tardiva fa “slittare” l’apertura

Il 20 settembre la richiesta per la realizzazione della struttura, ma il via libera è stato dato dall'Amministrazione solo una settimana fa: l'area per il pattinaggio doveva essere pronta ieri, ma è ancora in fase di montaggio. E c'è già una richiesta di proroga fino al 20 febbraio.

 

MESSINA. Proseguono, con qualche intoppo, i lavori per la pista di pattinaggio su ghiaccio di piazza Duomo, realizzata dall’associazione Aquila 1 di Lorenzo Previti, che troverà spazio nell’area adibita a parcheggio al confine con via Cavour fino al 20 gennaio, sebbene è intenzione del titolare chiedere una proroga fino al 20 di febbraio.

La richiesta, da parte dell’associazione, reca la data del 20 settembre: nella domanda di autorizzazione da parte di Previti, si chiede il nulla osta da parte del Comune per una pista di 450 metri quadri, in parte coperta, da poter installare a partire dal 5 dicembre.

La procedura per la realizzazione della pista, tuttavia, richiede una serie di accordi con enti terzi e locatori di buona parte delle strutture mobili, che hanno costretto Previti a inviare una successiva lettera, datata 5 novembre, per poter anticipare i tempi al 20 novembre. “Per il montaggio e l’assemblaggio della struttura sono necessari almeno 20 giorni” si legge nella richiesta. Tenendo in considerazione, inoltre, che per portare a termine tutte le richieste e i contratti con gli enti di competenza “passano almeno 25 giorni” a far data dall’autorizzazione per iscritto da parte della Giunta, sarebbe stato necessario ottenere un riscontro molto prima rispetto ai tempi che si sono poi effettivamente realizzati.

L’autorizzazione ufficiale, invece, è arrivata solo il 28 novembre, insieme al consenso per l’occupazione del suolo. Ritardo che ha mandato in fumo il progetto iniziale dell’associazione di inaugurare la pista il 5 dicembre. Ad allungare ulteriormente i tempi anche l’intenzione iniziale dell’Amministrazione di inserire la pista di ghiaccio nel circuito delle manifestazioni del Natale a Piazza Cairoli. Proposta, questa, che ha ottenuto il diniego da parte di Previti, fortemente convinto a realizzare la pista in uno spazio sconnesso agli altri eventi natalizi.

La pista, che doveva essere aperta a partire da ieri, è ancora in fase di montaggio. L’associazione è stata inoltre costretta a modificare il progetto iniziale di condurre sotto un’unica tenda tutto il “villaggio” legato alla pista, comprensiva anche dei gazebo dove gli operatori orienteranno tutti gli utenti fornendo loro il necessario per pattinare. Le casette dove si dovranno recare gli utenti, dunque, rimarranno esterne alla pista che, comunque, manterrà la sua consueta grandezza di 30 metri per 10.  Le tariffe rimarranno invariate. Cinque euro per chi vorrà usare la pista per mezz’ora mentre otto euro per chi invece la userò per un’ora. Nei prezzi è compreso il noleggio dei pattini.

 

Lascia un commento

avatar
400