MESSINA. Il Tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari ad Antonino Gazzara, vice presidente del Cas, il consorzio per le autostrade siciliane e Nicola Armonium, gestore di fatto della società di consulenza Pachira Partners srl.

L’inchiesta è quella sulla gara d’appalto del Cas, pubblicata nel 2013, per l’affidamento dei lavori di tre lotti dell’autostrada Siracusa – Gela. Il Tribunale del Riesame, (Maria Pina Scolaro presidente, Antonino Genovese e Fabio Pagana giudici) accogliendo in parte il ricorso della difesa ha sostituito la custodia in carcere con la misura degli arresti domiciliari. Gazzara e Armonium si trovavano in carcere dal 13 marzo scorso. Contro l’ordinanza gli avvocati Giovanni Calamoneri e Salvatore Silvestro, legali rispettivamente di Gazzara e Armonium, hanno fatto ricorso al Riesame che ha accolto parzialmente le richiesta ordinando l’immediata scarcerazione e disponendo gli arresti domiciliari.

Il Tribunale del Riesame ha anche rigettato le richieste di revoca dei domiciliari nei confronti di Antonio D’Andrea presidente di Cosige Scarl e Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione della società “Condotte D’acqua S.p.A.”

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments