MESSINA. Predisporre un’area attrezzata all’aperto dentro il Rettorato al fine di consentire lo studio nel rispetto delle normative sul distanziamento sociale. E’ la proposta avanzata dall’Associazione Universitaria “Atreju – La compagnia degli studenti” all’Amministrazione dell’Università degli Studi di Messina.

“La nostra proposta, che riteniamo di semplice attuazione, è quella di sfruttare l’ampio spazio all’interno del Rettorato allestendo dei gazebi e dei tavolini, per poter permettere agli studenti, rispettando le misure di distanziamento sociale e visto il clima favorevole e l’arrivo della stagione estiva, di avere un luogo di ritrovo, considerando che la biblioteca del Rettorato è da ormai 3 mesi inutilizzabile”, ha dichiarato Massimiliano Marchese, Presidente dell’associazione “Atreju”.

“Da anni la nostra Associazione si batte per la creazione di nuovi spazi e la fruizione di quelli esistenti a favore degli studenti – aggiunge Guglielmo Gullifá, Coordinatore di “Atreju” –
In questo periodo emergenziale riteniamo che la soluzione proposta possa permettere la socialità tipica di un ambiente universitario sano nel pieno rispetto delle misure di contenimento e distanziamento sociale”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments