Palazzo Zanca, si alza il sipario sulla “nuova” Giunta di De Luca

Domenica 29 a Piazza Municipio il comizio del primo cittadino, incentrato sulla relazione di fine anno, la revisione delle deleghe assessoriali e i nuovi dirigenti. Il sindaco: «Per me la politica è concretezza, non farneticazioni da salotto»

 

MESSINA. La revisione delle deleghe assessoriali, i nuovi dirigenti comunali e i rapporti fra il primo cittadino e il Consiglio. Saranno i tre argomenti principali del comizio organizzato a Piazza Municipio dal sindaco Cateno De Luca, che domenica 29 settembre, alle 17:30, presenterà inoltre la sua relazione di fine anno, spiegando cosa è stato fatto (e non) dall’attuale Amministrazione comunale a distanza di ormai 14 mesi dalle elezioni.

Fra le novità certe, l’ufficializzazione della nomina di Enzo Caruso, nuovo, ma ancora potenziale, assessore alla Cultura e al Turismo. Docente di Matematica e Fisica al liceo scientifico “G. Seguenza” e direttore artistico della manifestazione in memoria dello sbarco di Don Giovanni D’Austria a Messina, Caruso era già stato designato un anno fa alla presidenza del teatro Vittorio Emanuele: nomina durata solo una manciata di giorni e poi revocata dallo stesso De Luca per dissidi con l’assessorato regionale, ente al quale spetta la nomina del presidente del Vittorio. Ancora incerta, invece, la sorte di Vincenzo Trimarchi, finito nuovamente nel mirino di Arcigay.

«L’impegno, i risultati ottenuti dalla mia Giunta – commenta il Sindaco De Luca – e le sfide che ancora ci attendono saranno rendicontate punto per punto. Per me la politica è concretezza, non farneticazioni da salotto. Non scappo dal confronto, lo cerco, mettendoci la faccia, senza se e senza ma»

Lascia un commento

avatar
400