“Genitori per sempre”, davanti al Tribunale di Messina per l’uguaglianza tra padre e madre (Foto)

Indossavano tutti una maglietta nera con su scritto "Cuore di papà = Cuore di mamma". Il presidente dell'associazione, Aldo Pulejo: "Non patteggiamo per nessun genitore, ma solo per quello che è il diritto naturale di tutti i figli"

 

MESSINA. Sono circa una ventina a Messina, più un paio di simpatizzanti, e chiedono l’uguaglianza genitoriale. Sono i membri dell’associazione “Genitori per sempre”, che stamattina hanno organizzato una manifestazione sul marciapiede della Tommaso Cannizzaro, davanti all’Università di Messina, indossando magliette nere con su scritto “Cuore di papà = Cuore di mamma” e mostrando cartelloni e striscioni.

Pari diritti, pari doveri e stessa dignità tra genitori. Bigenitorialità“, si leggeva su uno degli striscioni. “Noi non patteggiamo né per i papà né per le mamme, ma solo per quello che è il diritto naturale di tutti i figli“, ha sottolineato, infatti, Aldo Pulejo, presidente e co-fondatore dell’associazione nata a Messina due anni fa, spiegando come le differenze tra i genitori non fanno che del male ai bambini.

“Vogliamo che si applichi la legge, la legge 54 del 2006 che sancisce l’affido materialmente condiviso e il mantenimento diretto, ove è possibile. Una legge che, tranne in alcuni casi, non viene applicata dai giudici“, ha continuato, facendo anche riferimento al disegno di legge Pillon che non è stato ancora approvato. “Il ddl permetterebbe di sanzionare i genitori per alienazione e punirebbe le false accuse“.

Sarebbe bellissimo se ogni genitore potesse occuparsi dei propri figli, che possono crescere bene solo con l’equità e la giustizia”, ha infine concluso il presidente Aldo Pulejo.

Lascia un commento

avatar
400