Al via la seconda edizione della “Festa du pipi russu, di piatti e prodotti”

Appuntamento a piazza Unione Europea dal 19 al 22 settembre

Tutto pronto per la II^ Edizione della “Festa du pipi russu, di piatti e prodotti tipici messinesi e dell’artigianato siciliano” che si svolgerà a Piazza Unione Europea (Ex Piazza Municipio) dal 19 al 22 settembre. L’evento è organizzato dal Centro Studi tradizioni Popolari “Canterini Peloritani” con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale (Assessorato alle tradizioni Popolari) e la collaborazione dell’Associazione “Messinaincentro”, dell’Agenzia di eventi BlueSeaInSicily e Karamella . L’inaugurazione sarà giovedì alle 17.30 e alle 21.30 dello stesso giorno ci saranno due momenti all’insegna della Bellezza.
Saranno Eletti Miss e Mr. Ballando Italia e a seguire la I^ Edizione di Miss. Pipi Russu abbinata a Miss Città dello Stretto.
Al concorso, coordinato da Patrizia Alessandro, presidente del C.D.S Accademia D&D Messina, che vedrà l’incoronazione di Miss e Mr. Ballando Italia prenderanno parte coppie di Ballerini che si esibiranno nei balli standard e nei balli Latino Americani.
Più di 10 bellissime ragazze si contenderanno la fascia di Miss. Peperoncino 2019.
La selezione delle miss è curata da Giovanni Grasso di Karamella. Nel corso delle quattro giornate si terranno numerosi eventi, tra questi un convegno sul te,a “Peperoncino: cibo o medicina” curato dal Salvatore Totaro e moderato dalla giornalista Letizia Lucca; il “Salsa Messina Festival”, il concerto di Riccardo Pirrone e la band del Mediterraneo, tributo a Domenico Modugno, dal titolo “Meraviglioso Modugno, Viva Modugno” e la sfilata di moda “Sicilia da indossare”, di Cinzia Dori, coordinata da Pippo Frassica e presentata da Letizia Lucca. Tra gli stilisti ci saranno anche i fratelli De Francesco con le t-shirt “Letterio il pescespada”, e Annamaria Stroscio con gioielli e “coffe”.
Saranno quattro serate all’insegna del divertimento, con musica, ballo, moda, spettacolo, tutti eventi aperti gratuitamente al pubblico, ma saranno i piatti tipici della nostra tradizione con in testa il peperoncino, i veri protagonisti.

Lascia un commento

avatar
400