Messina, un caffè letterario e una spa a villa Drago

Cambia volto uno dei due "villini" in stile liberty della Tommaso Cannizzaro, realizzato nel 1916, che ospiterà uno spazio culturale e 4 piccoli centri benessere

 

MESSINA. Al primo piano sorgerà un caffè letterario, ma anche una location per eventi culturali e gastronomici, oltre ovviamente ad incontri con autori, dibattiti, convegni e conferenze. Al piano inferiore c’è invece una Spa, con 4 piccoli centri benessere, ognuno dei quali munito di minipiscina con idromassaggio. In più anche un’area interamente dedicata ai bambini (anch’essa con piscina), con gli stessi comfort degli adulti.

Rinasce nel segno della cultura e del benessere fisico una delle poche ville centenarie del centro città,  il “villino Drago”, sulla Tommaso Cannizzaro, sede della neonata associazione “Villa “Aelthea”. Di stile eclettico, con elementi neogotici e liberty, la villa è caratterizzata da una torretta esterna, da splendidi affreschi sui soffitti e da mobili, quadri e lampadari antichi, che faranno da scenario al caffè letterario al piano superiore, inaugurato nel tardo pomeriggio di ieri e dotato di una biblioteca.

Basta inoltrarsi per le scale e scendere nel seminterrato per giungere invece nell’area benessere, con 4 “suite” private che ospitano sauna, bagno turco, doccia emozionale e area relax.

Il villino (insieme alla costruzione “gemella” a fianco e al corpo di fabbrica retrostante) fu realizzato su un progetto dall’ingegnere Guido Viola nel 1916, sebbene i lavori fossero stati già avviati nel 1906, due anni prima del sisma che devastò la città.

 

 

Lascia un commento

avatar
400