“Libro in sospeso per l’ambiente”, le librerie che aderiscono al progetto

L'iniziativa promossa dalle associazioni “Cuore di Drago” e “Zancle Solidale” per incentivare la lettura e la cultura del riciclo

 

MESSINA. Sono 5 le librerie della città dello Stretto che hanno aderito al progetto “Libro in sospeso per l’ambiente”, promosso dall’Associazione “Cuore di Drago” e dall’Associazione “Zancle Solidale”. Sono: “Booklet del Delfino”, “La Gilda dei Narratori”, “Ciofalo”, “Bonanzinga” e “La Casa di Giulia. L’iniziativa è partita il 1 Luglio.

I presidenti e i soci delle associazioni si occuperanno di diffondere l’iniziativa alle scuole elementari e medie di Messina, in modo che con l’inizio del nuovo anno scolastico 2019/2020 i bambini/ragazzi delle scuole possano portare presso la libreria una combinazione di almeno due oggetti tra  “bottiglia di plastica, lattina di alluminio, bottiglia di vetro e carta/cartone”, in modo che possano essere correttamente smaltiti. In cambio riceveranno uno dei libri comprati dai clienti della libreria e “messi in sospeso”.

I responsabili delle librerie si sono resi disponibili anche a mettere da parte i libri usati che verranno donati dai clienti (per bambini/ragazzi), purché in buono stato. Inoltre si impegnano a raccogliere i rifiuti differenziati donati dai bambini/ragazzi e a portarli presso una delle isole ecologiche del Comune.

«Riteniamo che progetti come questo siano fondamentali per favorire e promuovere nei bambini/ragazzi la lettura e la cultura del riciclo, sensibilizzando tutti sui vantaggi che possono derivare dal riutilizzo dei materiali fino a favorire una “rivoluzione dal basso”», spiegano i promotori.

Lascia un commento

avatar
400