Oliveri, una passerella con i colori dell’arcobaleno per permettere alle persone disabili di arrivare in spiaggia

L'opera, donata dal proprietario dell'azienda agricola "Giambo piante", è stata inaugurata dai ciclisti del "Giro dei due mari con Marzia", compreso Salvo Campanella, l'handbikers venuto da Palermo per l'occasione

 

Di Andrea Denaro

MESSINA. Realizzata con piastrelle di cemento dipinte con i colori dell’arcobaleno, permetterà ai diversamente abili di accedere alla spiaggia con più facilità. Questa passerella, collocata a Marinello, nel comune di Oliveri, è stata donata dal proprietario dell’azienda agricola “Giambo Piante” ed è stata inaugurata questa mattina dai ciclisti del “Giro dei due mari con Marzia”, la manifestazione messinese che attraversa la provincia di Messina per abbattere le barriere architettoniche e mentali che emarginano le persone con disabilità.

“Tutti devono avere la possibilità di poter andare a mare. Tengo alla causa e per questo ho fatto questa donazione con il cuore”, ha dichiarato il proprietario dell’azienda sita a Furnari, Vito Giambò, attività con 64 dipendenti di cui 3 portatori di handicap.

“Abbiamo visto che qualcosa non andava e ci siamo rimboccati le maniche“, ha proseguito la vice presidente del consiglio comunale Vittoria Cardile, occupatasi insieme all’Amministrazione della verniciatura della passerella. La promessa di un futuro impegno per abbattere le barriere architettoniche e mentali era stata fatta durante il Giro, quando i ciclisti si sono fermati nel comune per un incontro con le istituzioni al termine della seconda giornata.

Sulla struttura, inoltre, presente anche il nuovo simbolo dell’Onu per la disabilità: un omino che abbraccia il mondo. “Abbiamo preferito non mettere la solita sedia a rotelle perché questo simbolo ha un significato completamente diverso ovvero quello di un uomo che allarga le braccia accogliendo tutti“, ha spiegato la vice presidente.

All’inaugurazione, oltre che Marzia, la ragazza disabile a cui è ispirato il Giro dei due mari, il papà Gianni Raineri, gli amici dell’ “ASD cicloturistica Castanea”, il sindaco Francesco Iarrera e i cittadini, presente anche Salvo Campanella, ciclista in handbike, ormai protagonista del Giro che attraversa la provincia di Messina, che è venuto proprio da Palermo per l’occasione, facendosi anche un bagno grazie alla sedia Job che il comune di Oliveri già possedeva.

“Spero che tutti prendano esempio da questa Amministrazione che è uscita dagli uffici per risolvere i problemi della propria città“, ha affermato l’handbikers.

Il prossimo appuntamento sarà domani mattina all’ “Horcynus Orca” di Torre Faro, con la consegna al lido che ospita già ben sei ragazzi disabili di una sedia “Solemare”, donata da un anonimo.

Lascia un commento

avatar
400