UGL Messina: “Stanchi per i disagi all’Ospedale di Milazzo, no a sottodimensionamenti”

Il sindacato si complimenta con il potenziamento del vicino nosocomio barcellonese accedendendo però i riflettori sullo stato del lavoro nei reparti di ostetricia e ginecologia

 

MESSINA. “L’ UGL Messina, insieme alle federazioni di sanità e medici, è fortemente rammaricata per i disagi che si registrano quotidianamente nell’Ospedale di Milazzo, che si ripercuotono sia sui cittadini e sui medici e su tutto il personale in servizio con particolare riferimento ai reparti di ostetricia e ginecologia”.

A parlare è il Segretario Provinciale UGL, Antonino Sciotto, che aggiunge: “Mentre apprendiamo con soddisfazione il potenziamento del vicino Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, a Milazzo nei reparti di ostetricia e ginecologia, nonostante il continuo aumento delle nascite, giungono notizie del possibile sottodimensionamento del personale medico e ostetrico presente, con un calo del 40% al 50% dell’effettivo organico previsto”.

Lascia un commento

avatar
400