Riapertura al traffico di piazza Cairoli, il Pd: “Decisione vergognosa”

Il presidente dell'Assemblea provinciale Giuppi Siracusano carica a testa bassa: "Una città civile ed a vocazione turistica merita spazi di aggregazione sempre maggiori. Questa è la strada seguita, per non andare lontano, da realtà molto simili alla nostra come Catania, Palermo e Reggio Calabria"

 

MESSINA. La decisione da parte dell’amministrazione comunale di riaprire al traffico piazza Cairoli (e chiuderla nei festivi) per tre mesi in via sperimentale inizia a far registrare le prime reazioni. E sono tutte molto negative. A battere tutti il Partito Democratico, che per bocca del presidente dell’Assemblea provinciale Giuppi Siracusano carica a testa bassa la decisione, presa dal sindaco Cateno De Luca dopo la consegna di oltre cento firme dall’associazione Messina Incentro

“La decisione della Giunta De Luca di riaprire al traffico veicolare Piazza Cairoli è vergognosa.  Piazza Cairoli rappresenta uno dei pochi luoghi vivibili e sostenibili della nostra Città, nonostante il disinteresse di questa Amministrazione, che in questo anno non si è mai curata di valorizzarla adeguatamente.  Una città civile ed a vocazione turistica merita spazi di aggregazione sempre maggiori, anche attraverso la progressiva pedonalizzazione del centro. Questa è la strada seguita, per non andare lontano, da realtà molto simili alla nostra come Catania, Palermo e Reggio Calabria”.

“La decisione odierna, invece, proietta ancora di più Messina verso una drammatica provincializzazione, anche culturale, che non sembra dispiacere ai nostri avventurosi amministratori. Nei prossimi giorni le forze sane della Città dovranno mobilitarsi, come spesso hanno saputo fare in passato, per manifestare un’idea di Messina diversa da quella immaginata dal Sindaco attuale, ossia una Città civile e vivibile ma, soprattutto, Europea”.

Lascia un commento

avatar
400