Cerreti a De Luca: “Basta pensare al progetto cultura con approssimazione”

Il capogruppo del Movimento liberi insieme invita il sindaco a strutturare un piano per la valorizzazione artistica del territorio messinese rimproverando una assenza di sinergia tra i vari Enti

 

MESSINA. Roberto Cerreti, capogruppo del Movimento liberi insieme, invita il sindaco a strutturare un piano per la valorizzazione artistica del territorio messinese rimproverando una assenza di sinergia tra i vari Enti.

“Amareggia particolarmente – scrive Cerreti – assistere oggi alla totale mancanza di una programmazione sinergica tra i vari Enti per promuovere e valorizzare l’inestimabile patrimonio culturale risparmiato dal tempo e dall’uomo. Non si può continuare a pensare a livello comunale al “progetto cultura” con approssimazione ed improvvisazione, ma bisogna necessariamente provvedere ad effettuare un analisi dell’attuale situazione di mancata valorizzazione del patrimonio artistico e culturale presente nella città di Messina”.

Opere di importanza internazionale, come quelle contenute nella “mal pubblicizzata” Galleria Regionale, nel Tesoro del Duomo di Messina o nel Museo Regionale di Messina, dove vi sono il Polittico di San Gregorio ed una tavoletta bifronte di Antonello da Messina e due tele di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, la Resurrezione di Lazzaro e l’Adorazione dei Pastori, non sufficientemente valorizzate.

“Un’Amministrazione che non conosce i beni di proprietà del proprio Ente, non conosce se stessa e la Città che vuole governare. Messina risulta una delle pochissime città italiane a non aver ipotizzato percorsi culturali ed artistici integrati tra i vari Enti locali, Università e la Curia, ed a non avere una programmazione concreta in materia, se non limitatamente ad eventi occasionali e di scarso respiro”, conclude il capogruppo Mli.

Lascia un commento

avatar
400