Una bottiglia di plastica e una lattina in cambio di un libro, l’iniziativa per diffondere la cultura del riciclo

Il progetto, promosso dall'associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) “Cuore di Drago” e dalla Libreria Booklet del Delfino, coinvolgerà gli alunni delle scuole elementari e medie, incoraggiando, inoltre, alla lettura

 

MESSINA. Partirà lunedì 17 giugno “Libro in sospeso per l’ambiente”, il progetto organizzata dall’associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) “Cuore di Drago” e dalla Libreria Booklet del Delfino per replicare anche qui a Messina l’iniziativa realizzata dal Libraio Michele Gentile a Polla: gli alunni delle scuole elementari e medie potranno portare, presso la libreria, 1 bottiglia di plastica e 1 lattina di alluminio in modo che possano essere correttamente smaltiti, ricevendo in cambio uno dei libri accantonati in precedenza dalla libreria.

Il presidente e i soci dell’A.P.S “Cuore di Drago” si occuperanno di diffondere l’iniziativa nelle scuole di Messina, in modo che con l’inizio del nuovo anno scolastico 2019/2020 i bambini e i ragazzi delle scuole possano dare incominciare con il progetto che avrà anche lo scopo di favorire la lettura, oltre che promuovere la cultura del riciclo. Ad occuparsi di portare i rifiuti differenziati presso una delle isole ecologiche del Comune, sarà il proprietario della libreria Dario Delfino

L’Associazione di Promozione Sociale “Cuore di Drago” nasce nel febbraio del 2017 con l’obbiettivo di diventare un punto focale nello svolgimento di attività ludico-sociali Messinesi e rivolgendo la propria attenzione alle categorie poste ai margini della società odierna.

“Quotidianamente la stampa ed i social network ci informano sulla spiacevole condizione economica italiana e mondiale, dove le disparità sociali e le soglie di povertà in continuo ribasso sono inevitabilmente protagoniste di in un triste scenario che va oltre le credenze politiche e religiose – si legge in una nota – Ciò ci porta a riflettere sulla necessità di un radicale cambiamento socio-culturale che può avvenire solo attraverso un costante impegno personale e collettivo. ‘Cuore di Drago’ rivolge la sua attenzione alla realtà Messinese nell’intento di provvedere alle necessità delle famiglie con difficoltà socio-economiche. Propone inoltre un punto di incontro dedicato alle giovani generazioni che sempre più risultano carenti di valori”.

L’intento dei tre soci fondatori Dino Cafiero, Alessandro Pullia e Rosario Grungo, infatti, è quello di utilizzare l’aspetto ludico per far interagire personalità di ogni genere, favorendo la condivisione, il rispetto del prossimo e l’aiuto reciproco. Nel tentativo di realizzare tale obbiettivo mettono a disposizione degli associati una sede operativa fornita di innumerevoli giochi da tavolo, calcio balilla, ping-pong ed attrezzatura di vario genere per campagne di gioco di ruolo cartaceo e dal vivo.

Lascia un commento

avatar
400