Un defibrillatore nella sede della III Circoscrizione, la soddisfazione di Alessandro Geraci

"Recenti studi dimostrano come nei luoghi affollati opportunamente forniti, la sopravvivenza all'arresto cardiaco salga al 93% dei casi", spiega il consigliere, che aveva avanzato la proposta lo scorso novembre

 

MESSINA. “Un defibrillatore alla terza circoscrizione è realtà”. Parole del consigliere della terza circoscrizione Alessandro Geraci, che nei mesi scorsi aveva chiesto l’installazione dei defibrillatori in tutti e sei i quartieri della città.

“Quando ho avuto modo di analizzare i dati relativi alla pedonabilità ed ai servizi erogati nel 2017 nelle sedi dei Quartieri (104mila servizi erogati con una media di 400utenti al giorno) – spiega – non ho avuto dubbi in sede di commissione (novembre 2018) nel proporre l’installazione di un defibrillatore. Recenti studi oltretutto dimostrano come nei luoghi affollati opportunamente forniti, la sopravvivenza all’arresto cardiaco salga al 93% dei casi. Adesso ci aspettiamo che sia ai consiglieri che al personale impiegato venga fatto un corso di formazione e utilizzo BLSD”, conclude.

 

Lascia un commento

avatar
400