La verità sullo sgabello del pianoforte della Galleria “Vittorio Emanuele”: nessun atto vandalico

A riferirlo la relazione della Polizia Municipale che, su richiesta di Dafne Musolino, ha preso visione delle immagini delle telecamere nella notte del 28 aprile, quando si è verificato l'incidente

 

MESSINA. Il cedimento di un piede dello sgabello. Questo il motivo per cui, domenica 28 aprile, la panchetta del pianoforte della Galleria “Vittorio Emanuele” è stata trovata nuovamente sfasciata. Inizialmente si era pensato a un atto vandalico, anche perché si è già verificato che pianoforte e panca fossero stati oggetto dell’inciviltà di alcuni ignoti. Ma questa volta a smentire l’ipotesi iniziale sulla vicenda è stato l’esito della visione delle immagini delle telecamere di video sorveglianza installate all’interno della Galleria.  L’accertamento è stato fatto a seguito della richiesta dell’Assessore Dafne Musolino e darne notizia è stato il primo cittadino sulla sua pagina Facebook.

“Ecco la verità sul danneggiamento dello sgabello a supporto del pianoforte della galleria Vittorio Emanuele di Messina; A beneficio dei li certi leoni da tastiera ! Non si è trattato di un atto di vandalismo ma di normale ed imprevedibile cedimento capitato ad una ragazza che per imbarazzo non ha segnalato l’accaduto. Ciò risulta dalle telecamere installate nella galleria Vittorio Emanuele. Ecco la relazione!”, ha scritto Cateno De Luca.

Lascia un commento

avatar
400