Paolo Mangano: «Un tavolo tecnico sulla scuola di Mili San Pietro»

Il consigliere comunale, già autore di un'interrogazione e di un accesso agli atti, chiede di fare il punto sulle problematiche dell'istituto, il cui tetto è andato distrutto in un incendio del 2016

 

MESSINA. L’istituzione di un tavolo tecnico per fare il punto sulle problematiche inerenti la scuola di Mili San Pietro. È la richiesta presentata al sindaco Cateno De Luca e agli assessori Mondello e Minutoli dal consigliere del M5s Paolo Mangano, già firmatario di un’interrogazione dello scorso 27 dicembre 2018, e di conseguente accesso agli atti (21 gennaio 2019),  in seguito alla quale è venuto a conoscenza della situazione di stallo nella fase progettuale per la ricostruzione del tetto della scuola, andato distrutto nel mese di aprile 2016 a causa di un rogo.

«Nel corso di un incontro organizzato dai cittadini della zona, in data 11 gennaio 2019 – scrive – alla presenza dell’assessore Salvatore Mondello, nella qualità di Vicesindaco, con delega all’edilizia pubblica, dell’assessore Massimo Minutoli, con delega alla protezione civile e difesa del suolo, e del consigliere della 1° circoscrizione Andrea Merlino, ho         rappresentato le problematiche emerse dai documenti sottoscritti dal Comune. Nel corso del confronto è emersa la necessità di approfondire la situazione visto che pareva vincolante la necessità di una indagine tecnica riguardante la messa in sicurezza del versante antistante al plesso scolastico, mentre in data 9/05/2019 si è tenuto il primo tavolo tecnico con la presenza dell’ingegnere Antonio Cortese, della protezione civile di Messina, della dottoressa Antonuccio nelle funzioni di Rup, dell’ingegnere Ajello, dirigente del Dipartimento Manutenzione Immobili Comunali di Messina e del geologo Carmelo Gioè, quale relatore di una perizia tecnica. Considerato che il suddetto tavolo tecnico si è concluso con un nulla di fatto, vista la complessità della situazione, lo scrivente chiede l’indizione di un nuovo tavolo tecnico al fine di individuare un idoneo percorso e dare concretezza ad una problematica abbondantemente discussa».

 

 

Lascia un commento

avatar
400