Appunti, news e domande frequenti all’Università nel nuovo sito dell’associazione “Orione”

Insieme alla pagina, online da domani, gli studenti hanno creato anche un "bot Telegram" che fornisce gli orari delle navette e della segreteria

 

MESSINA. Un “tutor” all’interno di un sito internet con appunti, news e domande frequenti, insieme ad un bot Telegram che fornisce orari di lezioni, di segreteria e di navette. È l’idea dei ragazzi dell’associazione universitaria “Orione”, in particolare di Biagio Ferlazzo, studente di Giurisprudenza e promotore dell’iniziativa, di Gabriele Ruggeri, iscritto al corso di ingegneria informatica, e di Alessio Donato, studente di Scienze informatiche, che insieme si sono occupati della raccolta dei dati e dell’organizzazione della presentazione.

«’TutorOrione’ – online da domani – è la prima piattaforma online creata per l’ateneo dagli studenti per gli studenti e nasce da un fabbisogno personale che si estende a tutti», ha spiegato Biagio Ferlazzo aprendo l’evento tenutosi nell’aula 2 della facoltà di Giurisprudenza questo pomeriggio, prima di cedere la parola a Gabriele Ruggeri, che ha presentato il tutor.

«All’interno del sito si potranno trovare appunti, news e domande frequenti dei professori agli esami», racconta lo studente, che si è occupato della realizzazione della pagina. «Inoltre – prosegue – si possono inviare dei feedback per eventuali miglioramenti tramite la sezione ‘Scrivici’ nella homepage».

Accedere è semplicissimo: basta entrare nel sito dell’associazione e selezionare la facoltà e l’anno di frequenza. “«Potrebbe capitare di non trovare ciò che si cerca, ma stiamo chiedendo agli studenti di inviare i loro appunti. Abbiamo già parecchio materiale ma ne vogliamo sempre di più», conclude Gabriele, raccontando che ci sono volute 160 ore per completare un progetto a cui hanno lavorato notte e giorno, prima per la parte grafica di creazione e acquisizione delle immagini e poi per il settaggio del sito.

L’unico problema è che attualmente copre solo il dipartimento di giurisprudenza, in quanto servono gli appunti delle altre facoltà da implementare, dati che stanno già chiedendo in giro.
Ma la pagina riporta anche ai social dell’associazione e al bot Telegram “AssOrioneBot”, realizzato da Alessio Donato.

«L’idea nasce da un’esigenza personale dopo che sono arrivato tardi ad un esame perché mi avevano dato un orario delle navette errato. Da qui l’esigenza di creare un servizio che mi fornisse le informazioni da me richieste, che ho creato subito, ma solo per me – racconta Alessio – Parlando con i ragazzi di ‘Orione’ successivamente, abbiamo pensato di estenderlo a tutti i dipartimenti dell’Ateneo e ora, oltre che gli orari delle navette, fornisce anche gli orari dell’Atm, delle lezioni dei corsi di studio e gli orari della segreteria.».

Il bot non funziona con i classici “bottoni” perché, «fanno perdere tempo e sono un limite. Per questo bot basta seguire le combinazioni e i tag che, una volta imparati, permettono una maggiore velocità nella ricerca».
Anche per il bot, è stato rinnovato l’invito a scrivere dei feedback tramite la pagina del sito così da implementare altri servizi richiesti dagli studenti. «L’associazione ‘Orione’ è sinonimo di aiuto del prossimo, è questa ne è la controprova», ha concluso Biagio Ferlazzo, che ha ringraziato i suoi due colleghi, Alessio e Gabriele, per essere riusciti a realizzare quello che lui aveva solo immaginato.

Lascia un commento

avatar
400