Rimozione presunto ordigno bellico nel porto storico: le limitazioni viarie e i provvedimenti

A rimanere chiusa al traffico la cortina del porto, dall'intersezione con il viale Boccetta fino all'incrocio con il Viale S. Martino: Bus normali, mentre il tram è "spezzettato". Ecco tutte le modifiche fino al completamento delle operazioni di disinnesco

 

MESSINA. Fortunatamente il ritrovamento è stato rapido e le procedure per disinnescare il presunto ordigno bellico che è stato ritrovato nel porto storico, all’interno dello specchio acqueo della base navale della Marina Militare, sono state prese di concerto dalla Prefettura, dalla Capitaneria di Porto e dalla Polizia municipale. Dalle 6 di questa mattinata infatti le squadre sono a lavoro per disinnescare la bomba.

Per eseguire tutte le procedure in sicurezza è stato necessario limitare al traffico veicolare la via Vittorio Emanuele II, chiusa dall’incrocio con il Viale Boccetta e fino al viale San Martino. Fortunatamente la limitazione non ha avuto ripercussioni sui percorsi degli autobus che trasportano i pendolari in provincia.

Diversa la situazione per il tram, attivo dal capolinea di Via Bonino, fino alla Stazione dalle 6 alle 7 del mattino o, informa l’Atm, “comunque fino al termine delle operazioni di rimozione”. Per la tratta che va a nord, dalla Stazione all’Anunziata, sono stati messi a disposizione, durante la di sospensione del servizio, la linea 1 dello shuttle e il 28.

Lascia un commento

avatar
400