Aereo precipitato in Etiopia, fra i passeggeri anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa

Archeologo di fama internazionale, era diretto in Kenya per un progetto dell'Unesco. Otto gli italiani a bordo, 149 in totale

 

C’era anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa fra gli 8 passeggeri italiani a bordo del Boeing 737 della Ethiopian Airlines precipitato questa mattina dopo il decollo da Addis Abeba in direzione Nairobi. I nomi dei passeggeri sono inclusi nella lista dei passeggeri confermata sia dal governo dell’Etiopia che da quello kenyano.

Archeologo di fama internazionale, “sovrintendente del Mare” della Regione, Sebastiano Tusa era diretto in Kenya per un progetto dell’Unesco, dove era già stato lo scorso Natale scorso insieme alla moglie Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo.

A bordo erano presenti 149 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio: i passeggeri sono di 33 nazionalità diverse e nessuno di loro si sarebbe salvato.

L’aereo è precipitato vicino Bishoftu, a circa 62 chilometri a Sud-Est di Addis. Il Boeing era decollato alle 8,38 e i contatti radio si sono interrotti 6 minuti dopo il decollo.

 

Lascia un commento

avatar
400