Operazione “Terzo livello”, il Comune si costituisce parte civile

Pubblicato l'incarico a Giovanni Mannuccia, legale di fiducia di Palazzo Zanca: udienza il 16 gennaio, compenso per come stabilito dal commissario Luigi Croce nel 2013

 

MESSINA. Sarà Giovanni Mannuccia l’avvocato che patrocinerà il comune di Messina nel processo per l’operazione “terzo livello” in cui Palazzo Zanca si è costituito parte civile, ritendendosi persona offesa nei reati per i quali pende il procedimento penale, “in considerazione che tra i soggetti inquisiti figurano l’ex presidente del consiglio comunale, l’ex presidente della partecipata Amam e l’ex direttore generale dell’azienda trasporti Atm”, recita la delibera di conferimento dell’incarico: si tratta, nell’ordine, di Emilia Barrile, Leonardo Termini e Daniele De Almagro.

La determina di incarico è dell’11 dicembre, ma è stata pubblicata solo il 3 gennaio 2019, a meno di due settimane dalla comparizione delle parti fissata dal giudice per le indagini preliminari per le 9.30 del 16 gennaio. Per l’incarico, Mannuccia, iscritto all’albo dei legali di fiducia del Comune, percepirà 3159 euro, tenuto conto degli importi stabiliti da una deliberazione commissariale del 2013 firmata dall’allora commissario straordinario del Comune Luigi Croce.

 

Lascia un commento

avatar
400