“Territori vivi” e “Radici del Gusto”: due appuntamenti alla scoperta delle bellezze della zona sud

Doppia tappa domenicale al casale collinare di Altolia e al Monastero di San Placido di Calmerò con gli eventi organizzati dalla Pro Loco Messina Sud e dall’Enoteca Provinciale di Messina. Fra le iniziative in programma anche una sfida tra zampognari, con la partecipazione del sindaco Cateno De Luca

 

MESSINA. Saranno il casale collinare di Altolia e il Monastero di San Placido di Calmerò i protagonisti degli eventi ‘’Territori Vivi Tour’’ e ‘’Le Radici del Gusto’’, in programma domenica 9 Dicembre a partire dalle 9. Due iniziative che nascono dalla convinzione che i nostri casali collinari, così ricchi di storia, cultura e tradizioni, non hanno nulla da invidiare a quei borghi dei piccoli comuni della provincia che la domenica è ormai di moda raggiungere dopo ore e chilometri di strada che il valore degli edifici e dei monumenti di pregio diffusi nel nostro territorio rimane ancora oggi poco conosciuto e valorizzato. Tra questi spicca certamente il Monastero di San Placido di Calonerò, uno dei monumenti più importanti per storia e stile architettonico della città e forse anche della Sicilia, da cui si può ammirare un panorama mozzafiato sul vigneto della Scuola Cuppari e sullo Stretto di Messina.

Territori Vivi è il tradizionale appuntamento della Pro Loco Messina Sud, quest’anno in versione esplorativa ed itinerante tra i casali collinari e costieri della zona sud di Messina. Ogni mese si visiterà un casale diverso: più che una visita guidata, sarà ‘’un’esplorazione rurale’’ tra le viuzze e le campagne, raccogliendo dati, notizie, suggestioni e confrontandosi con quegli abitanti che ancora oggi conservano la memoria di storie, aneddoti e saperi di tradizione orale. Dopo la prima tappa di Domenica 4 Novembre a Pezzolo, questa domenica l’appuntamento sarà ad Altolia. Il tour durerà dalle 9.30 alle 13. (maggiori info: https://www.facebook.com/events/1115441131967485/ – prolocomessinasud@gmail.com).

Le Radici del Gusto è invece un evento promosso e organizzato da un gruppo di aziende agricole e vitivinicole del territorio, in collaborazione con l’Enoteca Provinciale di Messina e l’Istituto Agrario Cuppari. A partire dalle 11.30 e fino alle 18.30, ci sarà la possibilità di visitare l’interno del Monastero e i chiostri, partecipare all’incontro informativo dal titolo ‘’Storia, tradizione e Innovazione della Vite nel territorio’’, curato dallo studioso di storia locale Pietro De Salvo e dal viticoltore Antonio Lepardo, e a un’attività didattica curata dall’Azienda Agricola Terra di Santo Stefano. A seguire ci saranno spettacoli musicali e una sfida tra zampognari, con la partecipazione del Sindaco Cateno De Luca. (maggiori info: https://www.facebook.com/events/2275944906011096/ ). Nel corso della giornata si potranno anche degustare e acquistare prodotti delle aziende del territorio.

Territori Vivi e le Radici del Gusto sono due eventi che offrono alla città l’opportunità di recuperare un rapporto con il paesaggio, le tradizioni e le produzioni di eccellenza, soprattutto quelle coltivate sin dall’antichità su quelle ‘’Armacie’’, da poco riconosciute come Patrimonio dell’Umanità.

 

Lascia un commento

avatar
400