Università di Messina, un dottorando e uno spin-off dell’ateneo vincono “Discover Open Data Challenge”

Antonino Galletta e Alessio Salzano trionfano nel contest, organizzato a Vienna, per creare strumenti che aiutino i cittadini europei a trovare, capire ed usare al meglio gli open data

 

MESSINA. Antonino Galletta, dottorando UniME, ed Alessio Salzano, amministratore della Alma Digit srl, spin-off UniME, hanno vinto la “Discover Open Data Challenge”: una sfida indetta dalla città di Vienna, con la collaborazione della FIWARE foundation, per creare strumenti che aiutino i cittadini europei a trovare, capire ed usare al meglio gli open data.

La sfida è stata lanciata il 4 dicembre da Brigitte Lutz, Data Governance Coordinator della città di Vienna, durante la FIWARE ICT Challenge, un hackaton tenutosi nel corso della conferenza ICT 2018, organizzata dalla Commissione Europea. Nel corso delle successive 48 ore, Galletta e Salzano, coadiuvati dal gruppo di ricerca del Future Computing Research Laboratory (FCR Lab) dell’UniME, hanno progettato e sviluppato un prototipo di una piattaforma, integrata con il Portale Europeo dei Dati, il cui obiettivo principale fosse la facilità di utilizzo da parte degli utenti. La piattaforma infatti, grazie ad un sistema di ricerca sviluppato appositamente, riesce a fornire rapidamente risultati provenienti da diversi cataloghi di dati europei, integrando al contempo funzioni proprie dei social network quali il poter commentare i dataset per confrontarsi con altri ricercatori, facilitando lo scambio di conoscenze, e la possibilità di “seguire” i dataset o i topic di proprio interesse, ricevendo delle notifiche, in caso di aggiornamenti o nuovi commenti, tramite un bot Telegram.

I vincitori si sono aggiudicati un premio in denaro, il supporto tecnico dei partner della challenge per la realizzazione della piattaforma e l’invito a presentare il progetto alla conferenza Open Data Days Austria 2019. La premiazione è avvenuta il 6 dicembre per mano della Commissaria Europea per l’Economia e la Società Digitali Mariya Gabriel e del Ministro Austriaco dei Trasporti, dell’Innovazione e della Tecnologia Norbert Hofer. Il gruppo di ricerca FCRLab è coordinato dal prof. Massimo Villari, docente del Dipartimento MIFT ed è composto da Antonino Galletta, Francesco Martella, Alessio Catalfamo, Christian Sicari e Mario Colosi; Alma Digit srl è uno spin-off UniME costituito da Massimo Villari, Alessio Salzano, Maria Fazio, Antonio Celesti, Giovanni Parrino e Diego Busacca; entrambi hanno sede presso il Dipartimento di Ingegneria dell’UniME.

1
Lascia un commento

avatar
400
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
più recente meno recente più votato