Cateno De Luca al consiglio comunale: bilanci da votare “in fretta”

Mentre i consiglieri, dopo il voto sull'isola pedonale, attaccano l'amministrazione per i tempi stretti di trasmissione della delibera all'aula per il voto, il sindaco annuncia che consuntivo e consolidato vanno approvati in tempi brevi: prima di quanto previsto per legge

 

MESSINA. La circostanza ha un che di ironico: mentre il consiglio comunale, dopo aver votato l’istituzione dell’isola pedonale natalizia, spara a palle incatenate contro l’amministrazione per i tempi (strettissimi) ed i modi di trasmissione della delibera da votare in aula, il sindaco Cateno De Luca entra e, manco a farlo apposta, annuncia all’aula la necessità di votare con una certa fretta i bilanci consuntivo e consolidato.

“sono venuto qui per comunicarvi la necessità della rinuncia ai termini previsti dalle norme (20 giorni) per la trattazione in consiglio dei due bilanci dopo l’esitazione da parte della giunta”, ha spiegato il sindaco, che con estrema correttezza istituzionale ha personalmente voluto mettere l’aula al corrente della sollecitazione. Entro la prossima settimana, ha assicurato, i due documenti saranno pronti e corredati di tutti i pareri. Perchè la premura nel doverli approvare?

“Entro il 17 sera vanno mandati alla commissione ministeriale che si occupa delle stabilizzazioni dei precari”, ha spiegato il sindaco. E quindi Cateno De Luca chiede all’aula di votare il consuntivo entro il 14 dicembre ed il consolidato entro il 17 dicembre al massimo.

Lascia un commento

avatar
400